HOME     LA SCUOLA     TAEKWON-DO     AUTODIFESA     GALLERIA

Il Nome

Il Simbolo

Capo-Scuola

Dove Siamo

Cinture Nere

Maestro Massimiliano Palmieri

V Dan TaeKwon-Do ALL-I.T.F.

Sono nato a novembre del 1973.

Mi ricordo che sin dalle elementari sognavo di praticare le arti marziali, ma questa richiesta veniva puntualmente respinta dalla famiglia per paura mi facessi male.

Il periodo adolescenziale, dai 12 ai 15 anni circa, è stato molto difficile per me: privato degli amici in seguito ad un trasferimento di residenza (da Roma a Tivoli) già dalla seconda media l'insicurezza e la difficoltà nel rapportarmi con gli altri mi ha portato ad essere l'obiettivo preferito dai coetanei "bulli".

Dopo l'ennesimo litigio all'interno delle mura scolastiche finalmente in famiglia si prende la grande decisione: è ora che mi iscriva ad un corso di arti marziali.

Nel 1988, pieno di speranze, mi iscrivo alla palestra sotto casa dove insegna il Maestro Claudio Chicarella. Sotto la sua guida pratico il Ju-Jitsu ed il Karate Shito Ryu ed è grazie a lui che apprendo quelli che sono i valori e i principi fondamentali delle arti marziali.

Attraverso la pratica capisco di non essere particolarmente talentuoso ma che, impegnandomi seriamente, posso comunque migliorare e raggiungere gli obiettivi che mi vengono fissati.

Scopro le gioie dell'insegnamento già al livello di cintura verde quando il Maestro Chicarella mi incarica (come ad altri allievi, del resto) di mostrare le basi ai nuovi arrivati.

In compagnia del M° Chicarella in occasione di uno stage di Ju-Jitsu

Clicca per ingrandire

Medaglia di bronzo alla mia prima gara COPPA ITALIA DI JU-JITSU

La pratica proposta dal M° Chicarella si rivela impegnativa ed interessante; l'unione del Ju-Jitsu e del Karate (Shito Ryu) fornisce un bagaglio tecnico veramente completo... ovviamente allora non avevo le competenze tecniche per capirlo, a me colpiva la bravura dell'insegnante e dei suoi allievi più anziani.

Sta di fatto che  nell'arco di un solo paio di anni la pratica mi trasforma in un'altra persona, meno insicura e molto più socievole. La prova sta nel fatto che riesco ad integrarmi facilmente tra i miei coetanei ed anche i "bulli" non vedono più in me il classico "bersaglio facile". 

La pratica continua e tra allenamenti, stage e confronti con altre scuole, il tarpano (come scherzosamente mi ha definito il Maestro) si trasforma in un atleta discreto.

Nel 1992 partecipo e mi classifico al terzo posto nella mia prima gara: la COPPA ITALIA DI JU-JITSU. Nel 1994, sostenendo l'esame davanti ad una commissione nazionale, conseguo il grado di Cintura nera di Karate.

In questi anni la scuola si evolve ed il Maestro Chicarella getta le basi per un progetto che ha coinvolto ed entusiasmato tutti i suoi allievi: la HARA RYU - KARATE GOSHIN JITSU.

Nel 1995 e 1996 partecipo con alcuni compagni di allenamento alle gare nazionali (FESIK) di "Kata a squadre" salendo, rispettivamente, al secondo e primo gradino del podio.

In seguito ad un incontro con il M° Tomoyori ad Osaka (Giappone), il Maestro Chicarella decide di dedicarsi al Kenyu Ryu

Non condividendo un cambiamento così radicale mi trovo di fronte alla sofferta decisione di cambiare scuola; per non avere confronti diretti col passato mi impongo di cambiare totalmente arte marziale concentrandomi più sulla ricerca di un Maestro che di una disciplina specifica.

I valori ed i principi appresi durante l'esperienza appena conclusa mi permettono di avere ben chiaro che cosa cerco:

Clicca per ingrandire

Insieme al mio Maestro:
esecuzione di un calcio circolare

competenza, marzialità, serietà... e tutto questo lo trovo nel M° Antonio Lanciotti... ed è così che nel 1998 inizio la pratica del TaeKwon-Do tradizionale.

 clicca per ingrandire

Ap-Cha-Olligi,
un calcio caratteristico del
TaeKwonDo tradizionale

Pur condividendo una radice comune il TaeKwon-Do ed il Karate sono arti marziali ben distinte da fondamentali dettagli tecnici; con molta fatica mi sgancio dai miei movimenti da karateka e comincio a sentire quelli più fluidi dell'arte marziale Coreana; movimenti che si riveleranno a me più congeniali, tanto da aiutarmi a limitare ulteriormente i difetti che in precedenza mi "perseguitavano".

Nel 2001 ottengo il riconoscimento del I DAN anche nel TaeKwonDo.

Nonostante ciò il Maestro Lanciotti continua a sgridarmi perché ancora mi muovo come un karateka, ci sono voluti almeno 5 anni per sentirmi dire "ohh, questo è TaeKwon-DO!!!".

Dal 2001 al 2011, la pratica continua tra impegni, difficoltà e soddisfazioni. Tra me ed il Maestro Lanciotti si instaura un rapporto di rispetto reciproco e, di conseguenza, di forte amicizia. Verso la fine del 2008 si affaccia per la prima volta l'idea (o l'esigenza) di identificarsi in una scuola, con i suoi principi e le sue finalità.

A settembre 2009 comincio, come istruttore, ad insegnare a piccoli e grandi.

Corsi istruttori, stage di aggiornamento, allenamenti nazionali, esami... da questo momento non percorriamo più la strada come singoli praticanti ma come rappresentanti di una scuola, la A.K.S.D., che costituiamo ufficialmente all'inizio del 2010.

A metà dello stesso anno, GRAND MASTER Kwang DUK Chung contatta il Maestro Lanciotti (si erano conosciuti e frequentati in precedenza dal 1990 al 1995) per proporgli di rappresentare la neo-federazione ALL-I.T.F. in Italia. Trovandoci allineati alle finalità della pratica il Maestro Lanciotti traghetta la sua scuola nella nuova federazione, seguito da tutti i suoi allievi.

A fine gennaio del 2011 sostengo e passo l'esame per IV DAN ed il relativo titolo di Maestro.

Nel 2015 conseguo il V Dan.

In definitiva le arti marziali hanno fatto tantissimo per me; la mia gratitudine e la mia passione mi spingono a condividere e cercare di trasmettere tutto quello che di positivo è insito nella pratica.

Le arti marziali servono a renderci persone migliori, coppe e medaglie sono solo un gioco.

Clicca per ingrandire

Insieme al mio MAESTRO Antonio Lanciotti (VIII Dan AITF)

Consegna del diploma ALL I.T.F.
CINTURA NERA 5° DAN

 

Clicca per ingrandire

HARA RYU KARATE GOSHIN JITSU

Foto di gruppo in occasione di un allenamento riservato alle cinture nere.

Clicca per ingrandire

Uno dei regali più belli che l'arte marziale mi abbia fatto: l'amicizia (ormai ventennale) con Stefano Mara

La gioia di condividere questa passione con mio fratello Damiano

Calcio saltato in rotazione

Clicca per ingrandire

Primo "traguardo" come maestro: i miei primi allievi, Giovanni e Daniele (dal 2009) che ottengono il grado di cintura nera (2015)

Clicca per ingrandire

Diploma V DAN rilasciato dalla

ALL INTERNATIONAL TAEKWON-DO FEDERATION

email: info@aksd.it - Tel. 348.9167458